Riabilitazione della Mano

By barbara On venerdì, maggio 26 th, 2017 · no Comments · In

Che cos’è?

La riabilitazione della mano si distingue dal trattamento degli altri segmenti corporei per la complessità delle sue strutture. La mano è, infatti, una struttura estremamente complessa, per permettere movimenti così fini e precisi.

Come si svolge?

La riabilitazione della patologia della mano e del polso prevede sempre un inquadramento globale della patologia del paziente e si avvale dell’utilizzo di fisioterapia strumentale e di diverse tecniche di riabilitazione manuale.
Naturalmente sempre a partire da una valutazione globale dell’arto e del sistema corpo nella sua interezza si passa ad un trattamento specifico che si può avvalere in prima istanza di terapie fisiche (quali laserterapia, tecarterapia, ultrasuonoterapia, paraffinoterapia, magnetoterapia) per poi passare a mobilizzazioni passive articolari, a manipolazione di tessuti molli, fino al recupero del gesto attivo in tutta la sua complessità e molteplicità.

Quali sono i benefici?

L’obiettivo della riabilitazione della mano è restituire al paziente, una naturale mobilità, qualora questa sia stata pregiudicata da traumatismi diretti come fratture o lussazioni, e dal conseguente periodo di immobilizzazione e limitazione articolare.

A chi si rivolge?

Il trattamento della mano, come detto, si rivolge a pazienti che hanno subito immobilizzazione e limitazione articolare in seguito a traumi o fratture. Misure fisioterapiche, in questo senso, sono altrettanto importanti come prima risorsa nei casi di alterazioni croniche ed infiammazioni per ritardare o impedire il trattamento chirurgico (dito a scatto, rizoartrosi, sindrome del tunnel carpale, sindrome di De Quervain).

Richiedi informazioni

Compila il modulo di contatto, ti risponderemo entro 24 ore!

Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy

Condividi nei Social