Pacchetti benessere e salute: per la forma fisica

By Lorenzo On mercoledì, febbraio 22 nd, 2017 · no Comments · In

La ridotta performance fisica conseguente alla sedentarietà rappresenta uno dei più importanti fattori predittivi di mortalità nella popolazione generale apparentemente sana. Infatti, la ridotta tolleranza allo sforzo si associa, sia nella popolazione maschile sia in quella femminile, ad una riduzione della sopravvivenza per un aumento significativo della mortalità cardiovascolare.

I soggetti anziani, in base a questi dati, sembrerebbero quindi destinati inevitabilmente ad essere colpiti in modo pesante dalle malattie cardiovascolari. Infatti, è noto che la performance fisica, espressa come massimo consumo di ossigeno, si riduce del 7-10% per ogni decade di età.
Tuttavia, recenti evidenze dimostrano che alcune settimane di allettamento hanno lo stesso effetto di 30 anni di età sulla tolleranza allo sforzo e che 6 mesi di training sono in grado di far recuperare la riduzione della performance fisica legata all’invecchiamento.

Non è noto attraverso quali meccanismi biologici la sedentarietà eserciti i suddetti effetti deleteri. È probabile, comunque, che essi siano il risultato di modificazioni sfavorevoli esercitate direttamente sull’apparato cardiovascolare e dell’influenza negativa sui principali fattori di rischio.
Infine, è noto che i soggetti sedentari vanno più facilmente incontro ad ansia e depressione, fattori pesantemente implicati nella patogenesi e nella prognosi delle malattie cardiovascolari.

Qual è la giusta dose di esercizio da consigliare in prevenzione primaria?
A questa domanda ha cercato di rispondere l’Harvard Alumni Health Study, che ha coinvolto oltre 12 000 soggetti di media età.
Lo studio ha dimostrato che per ottenere una riduzione di mortalità del 20% è necessaria un’intensità di esercizio che porti ad un consumo energetico di circa 4200 kJ la settimana (pari a 30 min di esercizio fisico al giorno, per almeno 4-5 giorni alla settimana).
La massima riduzione del rischio si ottiene con esercizi di intensità moderata, pari a 3-5 h di marcia rapida, a 2 a 2-3 h di jogging o 1-2 h di corsa alla settimana (G Ital Cardiol Vol 8 Novembre 2007).

L’esercizio fisico è un intervento sanitario efficace anche nel trattamento di numerose patologie croniche e, in termini di riduzione della mortalità, determina benefici simili a quelli ottenuti con interventi farmacologici nella prevenzione secondaria di patologie coronariche, nella riabilitazione post-ictus, nello scompenso cardiaco e nella prevenzione del diabete.
Anche in patologie meno severe, come il mal di schiena e l’artrosi, i benefici dell’esercizio fisico sui sintomi e sulla qualità di vita sono molto rilevanti.

A dispetto di tali evidenze, nelle malattie croniche l’esercizio fisico è ampiamente sotto-utilizzato rispetto a interventi farmacologici o chirurgici, per diverse ragioni: mancata consapevolezza da parte di medici e pazienti sull’efficacia di questi interventi, scarsa conoscenza di cosa effettivamente sia un efficace trattamento basato sull’esercizio, mancanza di una adeguata formazione teorico-pratica dei medici, descrizione inadeguata dei trattamenti basati sull’esercizio negli studi clinici e nelle revisioni pubblicate. Ad esempio, un’analisi di 137 trattamenti non farmacologici in 133 trial clinici, ha rilevato che il 61% non riportava informazioni sufficienti (es. dettagli su procedure e intensità) a rendere possibile la replicazione degli esercizi nella pratica quotidiana, ostacolando ulteriormente la prescrizione e l’attuazione di questi interventi.

Un’analisi condotta su trial clinici di riabilitazione cardiologica ha rilevato che nel 58% dei casi mancava una descrizione adeguata dei programmi di esercizio. Se il fisioterapista rappresenta la figura professionale di riferimento per realizzare gli esercizi supervisionati, alcuni possono poi essere effettuati messi in autonomia dai pazienti al proprio domicilio.
Nei pazienti affetti da patologie croniche le controindicazioni assolute alla prescrizione dell’esercizio fisico sono limitate: tuttavia è importante che i pazienti ricevano un’adeguata valutazione clinica prima di iniziare il programma di esercizio. Inoltre, sono raccomandati: un periodo iniziale di supervisione per molte patologie, informazioni sulle componenti del programma di esercizio e sui potenziali benefici, la comprensione di preoccupazioni e preferenze del paziente e l’implementazione di strategie che aumentano l’aderenza al trattamento nel lungo termine. (GIMBE Evidence 2016)

Presso il Poliambulatorio Descovich è possibile trovare un percorso “per la forma fisica” che prevede un inquadramento clinico, il monitoraggio dell’assetto metabolico e la valutazione della composizione corporea tramite la bioimpedenziometria . Su queste basi è possibile redigere un Programma Dietetico personalizzato per aiutare il paziente a seguire un regime alimentare bilanciato ed efficace nel controllo del peso corporeo e/o del dismetabolismo.
Spesse volte siamo portati a pensare che per dimagrire occorra seguire diete estenuanti e per questo associamo la dieta alla riduzione della quantità di alimenti. Invece al Poliamburatorio Descovich vengono proposti percorsi di rieducazione alimentare con programmi che si basano sulla individuazione e correzione degli errori che ciascuno inevitabilmente compie. I programmi di alimentazione naturale prevedono un lavoro costante sulle associazioni alimentari e sul controllo del picco glicemico, senza preoccuparsi troppo delle calorie.

E’ possibile anche sottoporsi a test di intolleranze alimentari. La valutazione complessiva del paziente e delle sue eventuali problematiche cliniche permette di strutturare parallelamente un Programma di Attività Fisica Controllata tarata da un lato sulle esigenze di consumo calorico e dall’altro sulle capacità fisiche e sul grado di tolleranza allo sforzo del paziente.
Obiettivo del percorso: WELLNESS, cioè quel benessere psico-fisico fondamentale per una vita sana.

Prestazioni comprese:

  • Esame Bioimpedenziometrico della composizione corporea
  • Esami di valutazione dell’assetto metabolic
  • Programma dietetico personalizzato
  • Programma di attività fisica controllata (“Metabolic Fit” 3 mesi)
Prenota ora il tuo pacchetto benessere per la forma fisica!
Share